Il Padel e gli infortuni, quali sono le parti del corpo più a rischio e i consigli per evitare eventuali problemi fisici

La passione e la voglia di scendere in campo e giocare, a volte porta a dimenticare il riscaldamento e a sottovalutare eventuali problemi fisici. Per avere un’idea più chiara di quali sono i rischi a cui va incontro il giocatore di Padel, soprattutto quello meno allenato, abbiamo interpellato il dott. Vittorio Macchi dell’Istituto Clinico San Siro di Milano

Gli infortuni più frequenti sono legati a diverse articolazioni – spiega il dott. Macchi – Giocando a Padel vengono coinvolte le spalle, il gomito, le ginocchia, e anche le caviglie, in particolare il tendine d’Achille. Rispetto al tennis il gesto tecnico è un pochino differente e quindi coinvolge maggiormente spalla e gomito, con eventuali borsiti della spalla, tendiniti della cuffia dei rotatori e tendiniti del gomito, con il classico “gomito del tennista”.

Per quanto riguarda gli arti inferiori i problemi possono presentarsi alle ginocchia, che sottoposte a torsioni importanti, possono andare incontro a problemi distorsivi con menischi, crociati (anche se in numero minore rispetto ad altri sport) e tendiniti del tendine d’Achille che si può infiammare e anche rompere. A livello muscolare è invece il gemello mediale quello che viene più coinvolto con traumi distorsivi o strappi“.

LEGGI ANCHE >> In viaggio con il Padel

Come evitare questi infortuni?

Gli infortuni colpiscono maggiormente la fascia d’età che va dai 35 ai 55 anni. Alcuni di loro sono facilmente evitabili con un buon riscaldamento. Non bisogna arrivare in campo e iniziare subito la partita, ma eseguire degli esercizi di riscaldamento e stretching per 15/20 minuti. Quali? Sicuramente quelli che riguardano la spalla, con i tendini delle cuffie di rotatori, il gomito e il gemello mediale delle gambe“. 

Le scarpe sono importanti, come bisogna sceglierle?

In tutti i negozi sportivi troviamo ormai il reparto dedicato al panel. Vanno scelte scarpe contenitive soprattutto per il retro piede, in modo da evitare distorsioni alle caviglie. Devono essere morbide nella parte sottostante, non bassissime e con una bella suola, un po’ alta e morbida, che contenga la caviglia. Ovviamente con lacci, in modo da stringere bene la scarpa per avere il pieno controllo del piede e quindi della caviglia stessa“.

2 thoughts on “Il Padel e gli infortuni, quali sono le parti del corpo più a rischio e i consigli per evitare eventuali problemi fisici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *